La Commissione Continuità del nostro Istituto Comprensivo ha deciso, per quest’anno scolastico appena finito, di utilizzare la storia del pesciolino Guizzino come trait d’union tra i vari ordini di scuola. Alle classi quinte della primaria è stato richiesto di trovare degli slogan che potessero essere significativi dell’esperienza del pesciolino e trasposti nella vita reale dei bambini.

Esaurita velocemente la consegna (anche perchè eravamo alle ultime due settimane di scuola) ci siamo imbarcati nella realizzazione di un video con il quale gli ex-alunni accoglieranno i nuovi alunni di prima.

La realizzazione pratica è partita come sempre da una discussione generale sui modi della realizzazione e sulle tecniche da adottare. Il risultato finale è una specie di collage in movimento, con le varie scene che vengono via via costruite in base al momento del racconto: sono stati realizzati dai bambini più di 90 disegni, tra elementi del paesaggio e abitanti del mare. Alla traccia video sono state aggiunte poi quella audio, con la storia raccontata dal alcuni bambini, e quella musicale. Anche le musiche sono state scelte, tra tante, dai bambini. Un lavoro impegnativo è stato anche quello di realizzare le varie scene e fotografarle (faceva caldo, eravamo agli ultimi giorni di scuola ). Il lavoro di editing vero e proprio l’ho svolto a scuola conclusa, rispettando però le indicazioni date dai ragazzi.

Non sarà un lavoro perfetto, ma l’importante è considerare la sua ricaduta in termini educativi ( e qui entrano in gioco obiettivi di molte discipline).

 

 

 

Annunci